IL CENACOLO - Comunità F.A.C.E.S

    COMUNITA' CONSACRATA AL SERVIZIO DELLA CHIESA LOCALE
Vai ai contenuti

Menu principale:

Il Cenacolo

Cos'è il Cenacolo

Ecco io vengo per fare,o Dio, la tua volontà” (Eb.10,7)
“Eccomi, sono la serva del Signore:si compia in me la tua Parola” (Lc.1,38)

Gesù Sacerdote ha realizzato la sua missione sacerdotale come un “ministero di oblazione”:
offerto al Padre per il suo progetto di salvezza, fatto dono quotidiano agli uomini per testimoniare e comunicare loro l’amore salvifico del Padre.
Per la nostra vocazione di “consacrati al servizio delle Chiese locali” è soprattutto il ministero di oblazione che ci rende presenti, con le nostre specifiche caratteristiche, nel cuore di una comunità cristiana che deve essere tutta ministeriale.
Al ministero di Cristo Sacerdote e alla sua oblazione, cosi intimamente condivisa da Maria, noi vogliamo ispirare il nostro comportamento e le nostre scelte di vita e di lavoro apostolico.
La nostra vocazione, per il carisma che le è proprio, ci domanda e ci aiuta a tradurre, nella nostra vita quotidiana, la disposizione fondamentale dell’anima sacerdotale di Gesù, pienamente condivisa da Maria:
vivere la comunione col Padre in atteggiamento di offerta per il suo progetto di salvezza.
E’ il nostro ministero di oblazione, cioè la nostra comunione con l’anima di Gesù Sacerdote, che dà a tutta la nostra vita una dimensione sacerdotale.
La vita interna del Cenacolo è strutturata in modo da rispettare le esigenze di ciascun membro nell’impegno di creare l’ambiente adatto per attuare in pienezza questa meravigliosa vocazione.
L’incontro contemplativo e adorante con le tre Divine Persone si prepara e si sviluppa in un clima di pace interiore che ha bisogno di periodi prolungati e intensi di deserto e abituale silenzio perché tutto venga ad essere”lode della sua gloria”.
Il Cenacolo è una particolare modalità di appartenenza alla Comunità: si tratta di vedere con luminosa chiarezza, trasformati in vita vissuta, gli ideali che dovrebbero essere alla base di ogni feconda azione apostolica.
Il Cenacolo accoglie giovani anche fisicamente disabili chiamate ad offrire la loro sofferenza e la loro vita a Dio come partecipazione alla Missione sacerdotale di Gesù, soprattutto per la santificazione dei Sacerdoti
Nel Cenacolo il distacco dal mondo è vissuto comunitariamente limitando i contatti con l'esterno, nello stile dei monasteri contemplativi, perciò non possono essere svolte le attività tipiche delle altre modalità comunitarie. Ogni membro del Cenacolo provvede, secondo le sue possibilità, al sostentamento della Comunità con manufatti ed opere lavorative da svolgere all'interno della Casa, senza uscire.
Nel Cenacolo di Campiglia abbiamo iniziato a preparare artigianalmente stole e casule per sacerdoti: dal taglio al cucito, dal ricamo alla confezione. E' un modo singolare per unire il lavoro manuale all'intenzione fondamentale della nostra vita: la preghiera e l'offerta per i Sacerdoti.
 
Cerca


Torna ai contenuti | Torna al menu